I Trigliceridi: cosa sono?

I Trigliceridi ma cosa sono

Spesso, praticando anche esami del sangue di routine possiamo imbatterci in valori elevati.

E’il caso di allarmarsi? O altro? Vediamo.

 

I trigliceridi presenti regolarmente nel siero ematico, rappresentano gli acidi grassi presenti nel nostro organismo. Questi ultimi non si presentano allo stato puro, ma sono connessi alla glicerina. E’ per questo che utilizziamo la denominazione “trigliceridi”.

Rappresentano fonti energetiche ed aumentano nel nostro corpo ogni qualvolta che incameriamo più calorie di quante ne siano poi bruciate. Quindi, a pensarci bene, non sono affatto dannosi e sono utilissimi quando madre natura è avara di cibo.

Ma nell’era moderna, il mondo occidentale si ipernutre, vista l’abbondanza di cibo e la sua facile reperibilità, mentre consuma pochissime calorie.

Per evitare lunghi periodi accumulo, pertanto, è necessario perdere i chili di troppo, contenendo la quantità di calorie introdotte quotidianamente e incrementando il loro consumo.  Attività motorie, anche le semplici passeggiate quotidiane, associate ad un’alimentazione varia ed equilibrata, senza eccessi di alcol e di fumo, contribuiscono di certo al controllo dei valori di questi grassi di riserva.  Niente vita sedentaria e soggetti obesi o in sovrappeso allora!

Gli alimenti maggiormente ritenuti responsabili del valore elevato dei trigliceridi sono i carboidrati, in particolare gli zuccheri semplici, e cioè dolci, cioccolato, pasta, pane e similari, bibite zuccherate e perfino la frutta per il suo alto contenuto in fruttosio. I carboidrati complessi, cioè cereali grezzi, detti comunemente integrali, sono assorbiti più lentamente a livello intestinale rispetto a quelli semplici, entrando lentamente nel sangue e quindi inducendo una ridotta produzione di trigliceridi da parte del fegato. Ricordiamo, infine, che elevati livelli di trigliceridi nel sangue possono contribuire ad incrementare il rischio di contrarre malattie cardiovascolari, quali ipertensione e infarto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *